Siti web per istituti scolastici, comuni e pubbliche amministrazioni

siti web pubblica amministrazioneI siti e i portali web per la pubblica amministrazione devono soddisfare i requisiti fondamentali di accessibilità e usabilità, in base a quanto definito dalla Legge Stanca (Legge 04/2004).

Accessibilità significa rendere fruibili le informazioni contenute nel sito anche a coloro che presentano disabilità fisiche e/o a chi utilizza tecnologie assistive o browser obsoleti.

Accessibilità quindi per noi è sinonimo di democrazia, perché un sito accessibile deve poter essere utilizzato da qualsiasi utente in qualsiasi contesto, e con ogni mezzo informatico.

I siti web da noi sviluppati sono strutturati in modo da garantire l’accesso a tutti gli utenti, indipendentemente da eventuali disabilità e dai dispositivi utilizzati per la navigazione.

Le nostre stelle polari nello sviluppo di siti accessibili sono le Web Content Accessibility Guidelines (WCAG), le linee guida per lo sviluppo di siti accessibili pubblicate dal World Wide Web Consortium (W3C) nell’ambito della Web Accessibility Initiative (WAI).

Usabilità significa creare interfacce intuitive per ogni tipologia di utente, che deve poter reperire le informazioni con semplicità e seguendo un percorso di navigazione lineare.

Un sito web della pubblica amministrazione è usabile quando riesce a garantire un’interazione efficace fra gli utenti e il sistema, offrendo meccanismi di navigazione chiari ed orientati al soddisfacimento dei bisogni e degli interessi del cittadino.

I nostri siti sono realizzati con l’obiettivo di garantire agli utenti una fruizione semplice, veloce e intuitiva, presentando le informazioni in modo chiaro e conciso, senza ambiguità e posizionando gli elementi importanti in modo che siano facilmente individuabili dagli utenti.

Il nostro servizio è rivolto in particolare a:

  • comuni
  • regioni
  • pubbliche amministrazioni
  • istituti scolastici
  • musei

Per maggiori informazioni o per richieste di preventivo, non esitare a contattarci.